Seguici su:

1478882906

Animatore Digitale dell’ Istituto Comprensivo Savona I, Giulio Alluto ha organizzato un evento di formazione per i docenti della sua scuola e ha condiviso la sua esperienza in un'intervista. 

Animatore Digitale dell’ Istituto Comprensivo Savona I, Giulio Alluto ha organizzato un evento di formazione rivolto a tutti i docenti della sua scuola. In questa occasione ha potuto condividere con loro come documentare le attività didattiche realizzate nel corso dell'anno scolastico, grazie all’esperienza realizzata nell’ambito della Comunità di Pratica del Progetto Scuola Digitale Liguria, nello specifico la app Thinglink per la documentazione aumentata. Entro la fine del mese di giugno, i docenti potranno documentare e rendere visibili sul sito della scuola le esperienze didattiche svolte in classe e alcuni dei progetti verranno inseriti anche nell'Osservatorio regionale. Una buona pratica da replicare in ogni scuola della Community.

Oltre ad aver invitato lo staff di Scuola Digitale Liguria in uno degli appuntamenti realizzati, l’Animatore Digitale si è reso disponibile a raccontare la sua esperienza in un'intervista:

  • Com' è nata l’idea di organizzare l’evento di formazione?

L’idea principale è nata dal colloquio con il Dirigente scolastico della scuola, la Prof.ssa Silvana Zanchi. Avevamo l’esigenza di documentare le attività didattiche realizzate nell’ Istituto e per raggiungere il nostro obiettivo abbiamo pensato di utilizzare Thinglink, che i docenti hanno apprezzato perché si è rivelato uno strumento pratico ed efficace.

  • Perché si è pensato di coinvolgere Scuola Digitale Liguria nell’ evento?

Perché il vostro progetto fa rete e poter contare su un tessuto di scuole che lavorano con le stesse modalità è importante per condividere idee, esperienze e per trovare soluzioni a problemi già risolti in altri contesti. I colleghi si sentono motivati a far parte del progetto e durante gli incontri c’era la consapevolezza da parte di tutti di star imparando qualcosa di nuovo insieme.

Mi sento di dire che questo evento ha innescato una “reazione a catena”: un’espressione che uso spesso per indicare quando qualcosa è percepita come valida e si avvia un passaparola positivo.

  • I ragazzi si rendono conto dello sforzo dei docenti per portare il digitale nelle scuole? Commenti e reazioni da parte delle famiglie?

I ragazzi sono contenti di lavorare con il digitale in classe perché si sentono più coinvolti e si rendono conto dei vantaggi, come per esempio ottenere subito il risultato di un test.

Le famiglie invece non sono sempre state favorevoli all’ inizio, però dopo che essere state informate opportunamente hanno cambiato atteggiamento.

  • L’evento potrebbe essere replicabile?

Certo: secondo me è l’unico modo per divulgare la didattica digitale.

 

 Di seguito le foto scattate durante gli incontri: 

  • Foto 20190516_165430
  • Foto 20190516_165500
  • Foto alluto_che_spiega_ai_docenti
  • Foto ic_savona_I
  • Foto la_classe
  • Foto presentazione_di_carlotta

 

torna all'inizio del contenuto