Scuola Digitale e Innovazione

Scuola Digitale e Innovazione

eTwinning, sicurezza in rete e PNSD: sinergie con animatori digitali e team innovazione

Ecco il secondo incontro organizzato nell'ambito dei seminari di  Etwinning, dal titolo"eTwinning, sicurezza in rete e PNSD: sinergie con animatori digitali e team innovazione", rivolto a tutti i docenti che già utilizzano o desiderano utilizzare le TIC con i propri studenti. Il seminario si svolgerà Venerdì 4 novembre 2016 presso il Liceo Artistico Statale Klee-Barabino - Aula Magna (Via Orti Sauli, 34 Genova)

Alla fine del seminario sarà rilasciato attestato di partecipazione.

 

Leggi tutto...

Schoolkit4: "Come creare un archivio condiviso di materiali didattici"

Schoolkit realizzato da Annamaria Bove, docente di lettere e Animatore Digitale presso la scuola secondaria di I grado "Solimena-De Lorenzo", Nocera Inferiore (SA).

È destinato ai docenti e diretto a tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Obiettivo: imparare a costruire un luogo fisico/virtuale dove catalogare il materiale che possa essere fruito da tutti i docenti della scuola, instaurando anche un clima collaborativo che parte dall'esperienza del singolo per diventare un momento di crescita dell'intera comunità scolastica. È importante la creazione di un clima di condivisione dove i materiali creati possano essere riutilizzati e migliorati.   

Un repository si basa su un modello di co-produzione quando promuove una produzione collaborativa delle risorse, offrendo uno spazio dove condividere e scambiare materiali e dove gli utenti siano sia autori che consumatori.

Sono previsti cinque step  per la realizzazione dello schoolkit:

  • scegliere gli elementi da condividere;
  • scegliere un sistema di catalogazione degli elementi;
  • descrivere i contenuti;
  • strumenti di condivisione;
  • attività di organizzazione di un Repository necessita di alcuni passi fondamentali:
  1. in collegio docenti si sceglie di organizzare un repository per la condivisione del materiale e vengono individuati i criteri generali da adottare, i collegamenti e repository esterni;
  2. il lavoro di raccolta, scelta, divisiobne per categoria e descrizione di ogni singolo elemento da inserire nel repository spetta ad ogni gruppo, che decide la periodicità dell'aggiornmento dell'archivio;
  3. scelta dello strumento di condivisione ed eventuale formazione per docente/i che intendono gestire il repository.

È necessario un contributo della scuola nei confronti del docente/i che si occuperanno dell'impianto del repository, del popolamento della piattaforma scelta e dell'aggiornamento periodico. Sono previsti degli eventuali costi di formazione per l'uso e la gestione di una piattaforma eLearning se non ci fossero docenti in grado di gestire la nuova attività.

 

 

Leggi tutto...

Concluso il Maker Fire a Roma: nuove "rivoluzioni" nel mondo della scuola digitale

Nella nuova scuola dei maker sono gli studenti a dare lezione agli insegnanti e il copiare è incoraggiato. E' possibile, grazie alla nascita di fablab scolastici, lavorare concretamente giocando con creatività e stampanti 3D

Sono decine le scuole, associazioni e aziende che hanno partecipato alla didattica dell'innovazione, dell'area educational di Maker Fire a Roma, il più grande evento europeo dedicato al mondo dell'innovazione e della tecnologia nate "dal basso".

A rendere possibile questa "rivoluzione" è la nascita dei fablab scolastici che permettono il raggiungimento di grandi obiettivi, come per esempio il robot batterista costruito dagli studenti dell'Itst Marconi di Campobasso premiato come miglior progetto scolastico della Maker Fire.Il docente Felice Montanaro ha spiegato: "Uno dei nostri segreti è quello di coinvolgere ragazzi di varie classi, così quelli di quinta trasferiscono le loro competenze ai più piccoli, un processo che arricchisce e non fa disperdere conoscenza".

Sono stati anche sperimentati metodi didattici che hanno ispirato la nascita di realtà imprenditoriali come Codemotion Kids dove il gioco  viene utilizzato per avvicinare i bambini al mondo del coding e della robotica. 

 

Leggi tutto...

Le scuole unite contro il bullismo, ecco il piano nazionale

Un Piano nazionale per prevenire e combattere il bullismo e il cyberbullismo in classe. Il "Piano Nazionale per la prevenzione del bullismo e del cyber-bullismo a scuola 2016/2017" è promosso dal MIUR e ha come obiettivo la diffusione dei contenuti della "Dichiarazione dei diritti e doveri in internet", elaborata dall'omonima Commissione di studio presso la Camera dei Deputati.

Il Miur e la Commissione, grazie al protocollo d'intesa siglato per prevenire il fenomeno del bullismo nelle scuole, promuoveranno incontri di formazione e sensibilizzazione con gli studenti delle scuole secondarie per la conoscenza dei diritti e dei doveri in internet di cui ogni cittadino è titolare, con l’obiettivo di avviare un processo di educazione digitale

Il Protocollo prevede, anche, iniziative di formazione per i docenti e la progettazione di azioni finalizzate a sensibilizzare i ragazzi ad una riflessione sull'uso corretto della rete.

Tra le prime azioni, per coinvolgere gli studenti, sarà lanciato, nei prossimi giorni,  il concorso "No hate speech", su iniziativa del Miur e della Delegazione italiana presso l’Assemblea del Consiglio d’Europa. Il contest vuole stimolare la riflessione dei ragazzi sui rischi e sui pericoli dell'odio on line e dell'incitamento al risentimento nei confronti dei loro coetanei e compagni. L'istigazione all'odio on line è divenuta, infatti, una delle forme più diffuse di abuso dei diritti umani. È prevista dal Piano anche la prima Giornata nazionale contro il bullismo a scuola il 7 febbraio 2017, in coincidenza con la Giornata Europea della Sicurezza in Rete (Safer Internet Day) indetta dalla Commissione Europea.

A partire dal 2017, circa 16.000 docenti delle scuole di ogni ordine e grado saranno coinvolti in attività di formazione con lezioni ad hoc per favorire l’acquisizione di competenze psico-pedagogiche e sociali per la prevenzione di questi fenomeni. Con la Rai è stato, anche, realizzato il format "Mai più bullismo", un primo social coach televisivo incentrato sul bullismo, un tema trasversale perché interessa diversi ambiti della società, dai ragazzi che ne sono vittima alle famiglie e alla scuola.

Tra le azioni previste dal Piano contro il bullismo, riveste un ruolo importante ed essenziale la collaborazione con la Polizia di stato, con Save the Children e con Telefono Azzurro.

 

 

Leggi tutto...

L'istituto Comprensivo di Sestri Levante vince con "Progetto star_2016": app e avatar i punti di forza

L'Istituto Comprensivo di Sestri Levante, si è aggiudicato, insieme ad altre 60 scuole italiane, il premio di 50 mila euro con il bando del MIUR “Progetti didattici nei musei”. Unica tra scuole in Liguria, con il Progetto STar_2016 - Segesta Tigulliorum augmented reality 2016, lavorerà insieme alla direzione scientifica del Museo Archeologico di Sestri Levante alla realizzazione dei contenuti della App Star_2016. Liguria Digitale  fornirà il content management system e la struttura Software della App.

Obiettivo del progetto è creare un itinerario di visita di Sestri Levante in realtà aumentata, consentendo ai turisti, e non solo, di scoprire la storia della città, dei suoi monumenti, delle sue vie e delle chiese più caratteristiche. La visita tradizionale è così affiancata dalla App gratuita Star_2016, scaricabile lungo il percorso di visita e sui siti istituzionali della Scuola, del Comune e del Museo Archeologico.

A ogni tappa della visita i turisti possono attivare con i loro dispositivi un avatar virtuale, una sorta di "moderno Cicerone", che presenta la storia del monumento e dei maggiori luoghi d’interesse. L’avatar parla sia in italiano e che in inglese, ma sono allo studio, per il futuro, anche altre lingue tra cui quella per non udenti. L’istituto Comprensivo, con l'aiuto del Museo Archeologico, si occupa dell'elaborazione dei contenuti, esposti dall'avatar parlante, e della scelta delle immagini, fruibili ai turisti sul loro dispositivo personale.

Liguria Digitale ha rafforzato la sua esperienza nel campo della valorizzazione del patrimonio storico-artistico grazie a Liguria Heritage, un progetto di promozione culturale e turistica che si avvale delle nuove tecnologie per far conoscere ai turisti, e non, la nostra regione.

App, realtà aumentata, avatar parlanti sono solo alcuni degli strumenti messi in campo per offrire ai turisti e ai cittadini servizi d'eccellenza e al passo con le nuove tecnologie.

 

 

Leggi tutto...

Festival della scienza: la parola d'ordine è “Segni”!

Torna, come ogni anno, il Festival della Scienza di Genova dal 27 ottobre al 6 novembre. Giunto alla sua quattordicesima edizione, la parola chiave di quest'anno è "segni": la scienza che studia i segni di un linguaggio appropriato di cui è l'uomo è inventore oppure i segni che l'uomo individua nella natura.

Per 11 giorni saranno gli animatori scientifici, del festival,ad accogliere il pubblico in oltre 140 eventi che comprenderanno mostre, laboratori, spettacoli per conoscere e stimolare l'interesse verso la scienza coinvolgendo tutti e ogni di fascia d'età.

Un programma ricco e multidisciplinare dove, anche, gli insegnanti possono trovare una vastissima gamma di contenuti al fine di coinvolgere le classi all'interno di un viaggio nel segno della curiosità e per scoprire e condividere il fascino della conoscenza.

Per le scuole è obbligatorio prenotarsi; le prenotazioni sono gratuite fino a un massimo di 3 al giorno e sono acquistabili telefonicamente al numero 010 8934340.

Gli orari per telefonare fino al 26 ottobre dal lunedì al venerdì dalle ore 08:30 alle ore 17:00, dal 27 ottobre al 6 novembre dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 18:00, sabato e giorni festivi dalle 09:30 alle 19:00.

 

 link di approfondimento:

Leggi tutto...

Giornata speciale per i 25 anni di Linux, il software libero

Sabato 22 ottobre torna, anche in Liguria tra Genova, Spotorno e Imperia, il Linux Day la principale manifestazione italiana dedicata a GNU/Linux, al software libero, alla cultura aperta ed alla condivisione, per una giornata ricca di appuntamenti.

Genova
presso Condiviso in Calata Andalò Di Negro 16 e 17
"Software libero e condivisone" è il titolo della manifestazione dedicata al Linux day in occasione del 25 anniversario di Linux. Un evento organizzato da Open Genova in grado di raggiungere e coinvolgere tutti: dagli utenti domestici alle aziende, dalla pubblca amministrazione ai bambinie ragazzi. Un programma ricco e variegato per scoprire la realtà di Linux partendo dagli aspetti più semplici alle sezioni approfondite per il pubblico più esperto. Un appuntamento da non perdere per gli appassionati e i neofiti di Linux, una giornata in grado di offrire molti punti di vista.

Imperia(Oneglia)
presso la Libreria Ragazzi.,Via Vieusseux, 14/1 (Primo Piano) 
Dalle ore 16.00 in poi e fino ad ore 21 - Sala dedicata per toccare con mano il sistema operativo, provare su strada tutte le sue funzionalità, e per chiedere tutto quello che viene in mente circa GNU/Linux (supervisione di ugone).

Spotorno (SV)
Con il patrocinio del Comune di Spotorno l'associazione Govonis organizza GNU/LinuxDay@Govonis 2016. Giornata dedicata a workshop e dimostrazioni per esperti, appassionati e semplici curiosi. L'evento si terra' presso la Sala Convegni Comunale PALACE di Spotorno (Lungomare Kennedy, via Aurelia 121).

Leggi tutto...

Curricoli Digitali

È promossa dal MIUR la realizzazione dei Curricoli Digitale da parte delle istituzioni scolastiche ed educative statali. L'iniziativa è prevista dal  Piano nazionale per la scuola digitale nella parte dedicata a "Competenze e contenuti" e attua l'Azione #15: percorsi per studenti e per docenti, attraverso partenariati diretti,  finalizzati alla produzione di contenuti didattici innovativi sui temi delle competenze digitali.  

L'obiettivo è la realizzazione di curricoli per lo sviluppo di competenze digitali in grado  di accompagnare le attività di apprendimento degli studenti sui temi del digitale  e dell'innovazione, attraverso percorsi didattici innovativi.

Le istituzioni che intendono partecipare dovranno presentare la loro proposta e inoltrarla entro le ore 13 del 10 novembre 2016 compilando il formulario on line presente sul sito Internet "www.istruzione.it/scuola_digitale/-"Curriculi digitali" – Sezione "Applicativi e guide".  

Successivamente ogni istituzione riceverà sul proprio indirizzo  di posta istituzionale il link diretto al formulario online e il codice di accesso per l'inserimento della domanda di partecipazione. Il caricamento delle domande terminerà il 10 novembre 2016 alle ore 13.  

È prevista la possibilità di esporre i quesiti tramite la sezione "Assistenza alle scuole", presente all'interno del box dedicato all'azione "Curricoli digitali" sul sito del Miur sezione scuola digitale.

 

link di approfondimento:

MIUR- Curricoli Digitali

Leggi tutto...

Col Progetto "Opera mia" gli studenti vanno a teatro!

È vanto della città di Savona il Teatro dell'Opera Giocosa che dal 1986 ha tra i destinatari dei suoi eventi il pubblico studentesco, in particolar modo gli allievi delle scuole medie inferiori e superiori della città e della provincia a cui si rivolge l'attività del Progetto Scuole, promosso dallo stesso teatro col fine di avvicinare i giovani al mondo dell'opera lirica.  In questo modo molti studenti savonesi hanno assistito agli spettacoli proposti dal Teatro conoscendo,  in questo modo, il melodramma che appartiene  all'identità culturale degli italiani. 

In questo contesto nasce il progetto "E' opera mia!" che ha come obiettivo mantenere vivo lo stupore e l’interessamento delle giovani generazioni, magari anche attraverso esempi che evidenziano il legame che unisce una canzone di Sanremo a un'aria di epoca barocca.

I principali interlocutori sono gli studenti dagli 11 fino ai 26 anni, dalle scuole medie inferiori fino agli universitari, i quali saranno coinvolti e daranno vita a un gruppo di lavoro, procedendo a un'attività che avrà un risultato concreto all'esterno e potrà essere la base di progetti futuri. Il lavoro verrà svolto in classe presso le scuole medie inferiori e superiori e sul "campo" a teatro a diretto contatto coi protagonisti dello spettacolo.  

La timeline delle azioni si divide in due momenti principali:

  • Autunno 2016: Nina Pazza per Amore
  • Estate 2017: L'Elisir D'Amore

Per ogni iniziativa si potrà contare sui canali di comunicazione utilizzati quotidianamente dall'Opera Giocosa per promuovere le sue iniziative: canali analogici come l'ufficio e la promozione su stampa e media, la distribuzione di materiale  pubblicitario sul territorio ligure e le affissioni, digitali come il sito web e i social network che negli ultimi anni hanno visto crescere i propri contatti.
È anche previsto uno spazio di confronto per una community online, la web serie in collaborazione con l'Università, le video-interviste ai ragazzi alla fine del progetto, una documentazione foto e video di tutto il percorso.

 

Per informazioni contattare il sito www.operagiocosa.it 

Leggi tutto...

Al via la nuova stagione lirica al Teatro Chiabrera di Savona

Grande novità al Teatro Chiabrera di Savona. Il 16 ottobre alle ore 15. 30 andrà in scena l'opera paisielliana "Nina", l'archetipo di tante eroine dell'Ottocento.

Si tratta di un personaggio complesso che apre uno scorcio sulle dinamiche della psiche umana, è una donna che vive in un mondo da cui si risveglierà solamente con il bacio del principe azzurro, proprio come una favola.

L'opera è diretta dalla regista Stefania Panighini, il cast vede nel ruolo della protagonista Giuseppina Piunti, nel ruolo di Lindoro Francisco Brito, il Conte viene interpretrato da Rocco Cavalluzzi, Susanna da Carolina Lippo e Giorgio da Andrea Vincenzo Bonsignore.  È presente l'Orchestra Sinfonica di Sanremo, il Coro Lirico "Pietro Mascagni" di Savona, il cui direttore è Gianluca Ascheri.

Per le scuole è previsto uno spettacolo il giorno 14 ottobre alle ore 10:30.

Non solo la Nina, ma sono previsti altri appuntamenti che coinvolgeranno soprattutto il pubblico della scuola . A novembre sarà la volta di "Gianni Schicchi", atto unico di Giacomo Puccini che andrà in scena venerdì 18 novembre alle ore 11:00.

Nel  mese di Dicembre è prevista l'opera "Notte per me luminosa", una serie di scene liriche sui personaggi dell'"Orlando Furioso", musica di Marco Betta e libretto di Dario Oliveri, in data 12 dicembre alle ore 10:00 e alle ore 12:00.

Per informazioni, telefonare al numero 019 8485974 oppure al numero 366 6726682.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Regione Liguria - Piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova - tel. centralino +39 010 54851 - numero verde gratuito Urp 800 445 445 - fax +39 010 5488742 - © Regione Liguria p.i. 00849050109 - scuoladigitale@regione.liguria.it

Login or Register

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy. privacy policy.